Giovedì 24 Aprile 2014
TOP/FLOP
Daily Network
© 2014
TOP/FLOP

Vuelta a España 2012, Top/Flop del giorno

09.09.2012 20:15 di Leonardo Ubrig Delfino  articolo letto 1247 volte

John Degenkolb: Dominatore delle volate, non c'era uomo migliore per vincere anche l'ultima frazione. Finora non un velocista puro, riesce in questa Vuelta a fare da spauracchio, sbagliando davvero poco e portandosi a casa cinque vittorie, impresa non certo da poco. La concorrenza sarà stata anche meno che in altri GT, ma ripetersi come ha fatto lui è comunque difficile. Joaquim Rodriguez: Per il secondo anno consecutivo, il catalano perde una maglia (stavolta addirittura due) l'ultimo giorno, nella volata finale. Pur in un terreno decisamente poco adatto a lui, il corridore della Katusha avrebbe oggi potuto difendersi meglio visto che davanti a lui son arrivati molti corridori sicuramente alla sua portata in una volata.
Alejandro Valverde: Conferma tutta la sua grinta e voglia anche oggi, buttandosi nella volatona finale e conquistando un sesto posto che gli assicura due maglie, bianca e verde. Protagonista di una Vuelta di primo piano lungo tutte e tre le settimane, non si è mai arreso ed ha sempre dato il massimo, con costanza ed intelligenza. Ben Swift: Anche oggi il corridore del Team Sky manca completamente l'appuntamento con la volata. Spesso chiuso dai capitani, in questa Vuelta aveva l'occasione per riscattarsi ma è sembrato troppo spesso un po' limitato per questi grandi palcoscenici. E' comunque ancora abbastanza giovane ed avrà modo di migliorarsi.

Ji Cheng: Primo cinese a prendere il via di un grande giro, il corridore della Argos - Shimano viene citato poco, e spesso in toni folcloristici, ma riesce comunque ad entrare doppiamente nella storia visto che oggi a Madrid c'era anche lui. Ultimo della generale, indubbiamente, ma apripista di un intero popolo che lo ha seguito con passione.

Matti Breschel: Per un corridore capace di conquistare due medaglie iridate, chiudere la Vuelta con un settimo posto come miglior risultato è indubbiamente poco. Vista la scarsa presenza di velocisti puri, poteva essere un protagonista in molti arrivi, ma il danese invece non si è praticamente mai visto, oggi compreso. Alla sua ultima occasione, infatti, il corridore Rabobank ha chiuso 13°, fuori dai giochi anche oggi. 

 


Altre notizie - Top/Flop
Altre notizie
 

BMC, LA RABBIA DI GILBERT: “SONO RIMASTO IMBOTTIGLIATO, MA STO MOLTO BENE: MI RIFARÒ”

Dopo le sontuose prove precedenti, tutti gli occhi erano puntati su di lui, ma Philippe Gilbert non è andato oltre la ...

GIRO DEL TRENTINO 2014, PRESENTAZIONE TAPPA 3: MORI - RONCONE

Non c'è un attimo di tregua per gli atleti al Giro del Trentino 2014. Dopo l'arrivo in salita di San Giacomo d...

PAGELLE AMSTEL GOLD RACE 2014, TOP GILBERT - FLOP LAMPRE-MERIDA

Philippe Gilbert, 10: Quando sul Cauberg scatta Samuel Sanchez (7 in pagella per lui) per lanciargli la volata, il belga semb...

ALAN MARANGONI'S DIARY - ROUBAIX MY FRIEND, WE HAVE A SCORE TO SETTLE

The sky over Compiegne is grey this morning. I go to the sign-in and find crowds of smiling enthusiasts. They are truly happy...

GRAN PREMIO DELLA LIBERAZIONE 2014, LA STARTLIST PROVVISORIA

Nella splendida cornice delle Terme di Caracalla, il Gran Premio della Liberazione è uno degli appuntamenti clou della...

CONOSCIAMO MEGLIO... LUCA CHIRICO

Per la nostra rubrica "Conosciamo meglio..." abbiamo questa sera con noi Luca Chirico. Per il giovane ciclista...

VIDEO: SECONDA TAPPA GIRO DEL TRENTINO 2014

Per coloro che ancora non sapessero il risultato, o semplicemente per coloro che volessero vedere con i propri occhi come son...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy