Venerdì 18 Aprile 2014
TOP/FLOP
CHI È STATO IL MIGLIORE SUL PAVÉ
  
  
  
  
  
  
  
  
  

Daily Network
© 2014
TOP/FLOP

Vuelta a España 2012, Top/Flop del giorno

09.09.2012 20:15 di Leonardo Ubrig Delfino  articolo letto 1241 volte

John Degenkolb: Dominatore delle volate, non c'era uomo migliore per vincere anche l'ultima frazione. Finora non un velocista puro, riesce in questa Vuelta a fare da spauracchio, sbagliando davvero poco e portandosi a casa cinque vittorie, impresa non certo da poco. La concorrenza sarà stata anche meno che in altri GT, ma ripetersi come ha fatto lui è comunque difficile. Joaquim Rodriguez: Per il secondo anno consecutivo, il catalano perde una maglia (stavolta addirittura due) l'ultimo giorno, nella volata finale. Pur in un terreno decisamente poco adatto a lui, il corridore della Katusha avrebbe oggi potuto difendersi meglio visto che davanti a lui son arrivati molti corridori sicuramente alla sua portata in una volata.
Alejandro Valverde: Conferma tutta la sua grinta e voglia anche oggi, buttandosi nella volatona finale e conquistando un sesto posto che gli assicura due maglie, bianca e verde. Protagonista di una Vuelta di primo piano lungo tutte e tre le settimane, non si è mai arreso ed ha sempre dato il massimo, con costanza ed intelligenza. Ben Swift: Anche oggi il corridore del Team Sky manca completamente l'appuntamento con la volata. Spesso chiuso dai capitani, in questa Vuelta aveva l'occasione per riscattarsi ma è sembrato troppo spesso un po' limitato per questi grandi palcoscenici. E' comunque ancora abbastanza giovane ed avrà modo di migliorarsi.

Ji Cheng: Primo cinese a prendere il via di un grande giro, il corridore della Argos - Shimano viene citato poco, e spesso in toni folcloristici, ma riesce comunque ad entrare doppiamente nella storia visto che oggi a Madrid c'era anche lui. Ultimo della generale, indubbiamente, ma apripista di un intero popolo che lo ha seguito con passione.

Matti Breschel: Per un corridore capace di conquistare due medaglie iridate, chiudere la Vuelta con un settimo posto come miglior risultato è indubbiamente poco. Vista la scarsa presenza di velocisti puri, poteva essere un protagonista in molti arrivi, ma il danese invece non si è praticamente mai visto, oggi compreso. Alla sua ultima occasione, infatti, il corridore Rabobank ha chiuso 13°, fuori dai giochi anche oggi. 

 


Altre notizie - Top/Flop
Altre notizie
 

BELKIN, VANMARCKE: “CON TRE OMEGA PHARMA NEL FINALE ERA IMPOSSIBILE ANDARSENE”

“Sono molto deluso. Mi danno sempre tra i favoriti, ma alla fine vince sempre qualcun’altro”. Non può...

PRESENTAZIONE GP DE DENAIN 2014: OCCHI PUNTATI SU COQUARD

Si corre molto in Francia in questi giorni e domani sarà protagonista il GP de Denain Porte du Hainaut 2014 (1.1)...

PAGELLE PARIGI - ROUBAIX 2014, TOP OPQS - FLOP ITALIA

Niki Terpstra, 10: Sugella la sua già ottima campagna del nord con un successo di quelli che possono cambiarti la carr...

IL DIARIO DI ALAN MARANGONI - VI RACCONTO IL MIO FIANDRE

Se dovessi dire cos'è stato per me il Giro delle Fiandre 2014 cosa potrei dire? Come potrei raccontare ad un appas...

TRO-BRO LÉON 2014, LA STARTLIST PROVVISORIA

15 squadre al via del Tro-Bro Léon 2014. Corsa tra le più atipiche in assoluto visto che si correre sui ca...

CONOSCIAMO MEGLIO... JULIAN DAVID ARREDONDO

Torna la nostra rubrica "Conosciamo meglio". Questa sera abbiamo con noi uno degli atleti che più si è...

VIDEO: LA ROUBAIX DI TERPSTRA E DELLA OPQS

Un bel video per rivivere dall'interno la Parigi - Roubaix 2014 della Omega Pharma - QuickStep. ...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy