VERSIONE MOBILE
 Lunedì 1 Settembre 2014
TOP/FLOP
TOP/FLOP

Vuelta a España 2012, Top/Flop del giorno

09.09.2012 20:15 di Leonardo Ubrig Delfino  articolo letto 1297 volte

John Degenkolb: Dominatore delle volate, non c'era uomo migliore per vincere anche l'ultima frazione. Finora non un velocista puro, riesce in questa Vuelta a fare da spauracchio, sbagliando davvero poco e portandosi a casa cinque vittorie, impresa non certo da poco. La concorrenza sarà stata anche meno che in altri GT, ma ripetersi come ha fatto lui è comunque difficile. Joaquim Rodriguez: Per il secondo anno consecutivo, il catalano perde una maglia (stavolta addirittura due) l'ultimo giorno, nella volata finale. Pur in un terreno decisamente poco adatto a lui, il corridore della Katusha avrebbe oggi potuto difendersi meglio visto che davanti a lui son arrivati molti corridori sicuramente alla sua portata in una volata.
Alejandro Valverde: Conferma tutta la sua grinta e voglia anche oggi, buttandosi nella volatona finale e conquistando un sesto posto che gli assicura due maglie, bianca e verde. Protagonista di una Vuelta di primo piano lungo tutte e tre le settimane, non si è mai arreso ed ha sempre dato il massimo, con costanza ed intelligenza. Ben Swift: Anche oggi il corridore del Team Sky manca completamente l'appuntamento con la volata. Spesso chiuso dai capitani, in questa Vuelta aveva l'occasione per riscattarsi ma è sembrato troppo spesso un po' limitato per questi grandi palcoscenici. E' comunque ancora abbastanza giovane ed avrà modo di migliorarsi.

Ji Cheng: Primo cinese a prendere il via di un grande giro, il corridore della Argos - Shimano viene citato poco, e spesso in toni folcloristici, ma riesce comunque ad entrare doppiamente nella storia visto che oggi a Madrid c'era anche lui. Ultimo della generale, indubbiamente, ma apripista di un intero popolo che lo ha seguito con passione.

Matti Breschel: Per un corridore capace di conquistare due medaglie iridate, chiudere la Vuelta con un settimo posto come miglior risultato è indubbiamente poco. Vista la scarsa presenza di velocisti puri, poteva essere un protagonista in molti arrivi, ma il danese invece non si è praticamente mai visto, oggi compreso. Alla sua ultima occasione, infatti, il corridore Rabobank ha chiuso 13°, fuori dai giochi anche oggi. 

 


Altre notizie - Top/Flop
Altre notizie
 

FAVORITI VUELTA A ESPAÑA 2014, MAGLIA ROSSA: TUTTO ANCORA INCERTISSIMO

La Vuelta a España 2014 ha dato già alcuni verdetti. Le grandi tappe devono ancora arrivare, ma la corsa ha...

TREK, ALAFACI ANCORA CONVALESCENTE "SPERO DI RIENTRARE IN GRUPPO AD OTTOBRE"

Eugenio Alafaci risale in bici. Il portacolori della Trek, rimasto vittima di una brutta caduta durante l'ultima tappa...

VUELTA A ESPAÑA 2014, TOP/FLOP DEL GIORNO

Nacer Bouhanni: nelle tappe pianeggianti è lui il numero 1 della Vuelta 2014. Bravo...

VUELTA A ESPAÑA 2014, PRESENTAZIONE TAPPA 9: CARBONERAS DE GUADAZAÓN - ARAMÓN VALDELINARES

La prima settimana di Vuelta a España 2014 si conclude con l'arrivo in salita di Aramón...

TOUR OF ALBERTA 2014, LA STARTLIST PROVVISORIA

Settembre sarà un mese molto caldo per il Canada che avrà la possibilità di ospitare una serie di corse...

CONOSCIAMO MEGLIO... ALESSANDRO BAZZANA

Torna la nostra rubrica "Conosciamo meglio" che questa sera ospita Alessandro Bazzana, 29enne corridore della...

VIDEO: SECONDA TAPPA TOUR OF CHINA I

Per coloro che ancora non sapessero il risultato, o semplicemente per coloro che volessero vedere con i propri occhi come...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy