VERSIONE MOBILE
 Sabato 1 Novembre 2014
TOP/FLOP
TOP/FLOP

Top/Flop della settimana

16.09.2012 21:00 di Redazione Spaziociclismo Twitter: @SpazioCiclismo  articolo letto 1757 volte

Dopo la pausa estiva, seguita dalla Vuelta a España, riprende la nostra rubrica che fa il bilancio, tra il serio ed il faceto, della settimana appena conclusasi. I personaggi in essa inseriti, pur essendo ovviamente sempre legati al mondo del pedale, non saranno dunque inseriti esclusivamente per i loro risultati ma, col passare delle settimane, potrete trovarvi anche corridori le cui dichiarazioni possono essere state particolarmente interessanti, oppure fuori luogo, oppure che hanno fatto qualcosa per cui meritano di essere ricordato, nel bene o nel male. In fondo, chi si è distinto, non sempre è perché ha pedalato più forte...

 

OmegaPharma-QuickStep: Mentre in molti sembrano un po' snobbare la cronosquadre mondiale, la formazione belga si presenta al via con una formaziona agguerrita che non lascia nulla al caso. Ben preparati, i neocampioni del mondo della specialità corrono in maniera compatta, con l'obiettivo di non staccarsi a vicenda. Arriveranno tutti insieme al traguardo, "uno per tutti..." funziona ancora.
Coni: I tre mesi inflitti a Filippo Pozzato sono qualcosa di fondamentalmente assurdo, decisi solo per evitare che il sistema cadesse come un flebile castello di carta. Bisognerà ancora vedere cosa succederà in caso di un eventuale ricorso, ma la squalifica del vicentino, sembra l'ennesima azzeccagarbugliata di un sistema poco chiaro e molto fumoso, che non sa bene come andare avanti.
Androni-Venezuela: Nei giorni più difficile del proprio team manager, colpito da un infarto ieri, i corridori della formazione italo-venezuelano centrano due vittorie importantissime, per i singoli come per la squadra, sempre più al comando del Campionato Italiano a Squadre, importante obiettivo nelle strategie di Gianni Savio. BMC: Ancora una volta partivano praticamente da favoriti e ancora una volta la cronosquadre la mandano al vento da soli. L'argento finale, per soli tre secondi, infatti, non può essere consolatorio per una prova che è stata tutto il contrario di quello che dovrebbe essere una cronosquadre. Tanti talenti non sono riusciti ad affiatarsi, perdendo pezzi per strada nel momento peggiore. 

Jonathan Tiernan-Locke: Ancora una volta non sarà il Tour de France, ma la vittoria del Tour of Britain è arrivata dopo una settimana corsa con attenzione e autorevolezza. Dobbiamo ancora vederlo negli scenari più importante, ma il britannico si conferma sei mesi dopo, in un momento in cui sembra impossibile rinfacciargli di essere più in forma dei suoi aversari. La strada è ancora lunga, ma è quella giusta.

Televisione Olandese: Organizzare il secondo evento più importante dell'anno nel ciclismo e limitarne la trasmissione televisiva sembra più una zappa sui piedi che altro visto che i primi a perderne sono proprio coloro che avrebbero poi potuto rivendere i diritti prodotti, nonché mostrare la propria regione. La crisi probabilmente ha spaventato, ma la decisione resta molto discutibile...

 


Altre notizie - Top/Flop
Altre notizie
 

AREAZERO-D'AMICO, CHINELLO: "PIENAMENTE SODDISFATTO DI QUESTO PRIMO ANNO"

Tra i giovani più interessanti che si sono messi in mostra in questo 2014 troviamo Fabio Chinello. Al primo anno tra i...

TOP/FLOP DELLA SETTIMANA

Ritorna la nostra rubrica che fa il bilancio, tra il serio ed il faceto, della settimana appena conclusasi. I personaggi...

PRESENTAZIONE CHRONO DES NATIONS 2014

Corsa unica nel suo genere, anche quest'anno sarà la Chrono des Nations 2014 - Les Herbiers...

SAITAMA CRITERIUM 2014, LA STARTLIST DEFINITIVA

Il Saitama Criterium 2014 by Le Tour de France è l'occasione per vedere per l'ultima volta nella stagione quei...

CONOSCIAMO MEGLIO... ALESSANDRO BAZZANA

Torna la nostra rubrica "Conosciamo meglio" che questa sera ospita Alessandro Bazzana, 29enne corridore della...

VIDEO: PRIMA TAPPA TOUR OF TAIHU LAKE 2014

Per coloro che ancora non sapessero il risultato, o semplicemente per coloro che volessero vedere con i propri occhi come...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.