Giovedì 17 Aprile 2014
GIRO 2013
CHI È STATO IL MIGLIORE SUL PAVÉ
  
  
  
  
  
  
  
  
  

Daily Network
© 2014
GIRO 2013

10 anni di Giro: 2007 - Finalmente Di Luca!

28.04.2013 07:30 di Luca Capuano  articolo letto 2039 volte

La partenza di Napoli è sempre più vicina ma intanto andiamo a rivivere l'edizione 2007 della Corsa Rosa, edizione che vide dopo molti tentativi la vittoria di Danilo Di Luca al termine di un Giro molto combattuto.

Partenza dalla Sardegna

Sedici anni dopo si ripartì ancora dalla Sardegna, con una cronosquadre da Caprera a La Maddalena, per ricordare i 200 anni dalla nascita di Giuseppe Garibaldi. A imporsi fu la Liquigas, con Enrico Gasparotto a conquistare la maglia rosa, essendo stato il primo a tagliare il traguardo, nonostante dietro le urla del capitano Di Luca. Abruzzese però che per il gioco dei piazzamenti si prese la maglia dopo la volata di Bosa, vinta da Robbie McEwen su Bettini. Nonostante ciò per, Gasparotto si riprese nuovamente la maglia, sempre per i piazzamenti, dopo l'ultima tappa sarda a Cagliari, vinta da Alessandro Petacchi. Dopo il riposo continuò il valzer della maglia, che ripassò a Di Luca, vincitore su Riccò del primo arrivo in salita, al Santuario di Montevergine di Mercogliano.

Un ignegnere in rosa

Risalendo la penisola arrivò il successo del tedesco Robert Forster nella volata di Frascati e quello del colombiano Luis Laverde a Spoleto, nella tappa che vide la prima fuga arrivare in porto, e che vide il bergamasco Marco Pinotti conquistare la maglia rosa, anche sacrificando il successo di tappa. Pinotti conservò la Rosa prima all'Autodromo del Mugello, dove vinse in volata Alessandro Petacchi, poi nella frazione di Fiorano Modenese, dove arrivò una fuga con 22 uomini (inizialmente c'era anche Riccò, poi misteriosamente fermato), che vide il successo del norvegese Kurt Asle Arvesen. Ancora una volata poi nella frazione di Lido di Camaiore, che vide l'unico successo al Giro di Danilo Napolitano. Poi nel secondo arrivo in salita al Santuario della Madonna della Guardia si impose in solitaria Leonardo Piepoli, che staccò Di Luca e il giovane sorprendente lussemburghese Andy Schleck. La Rosa passò a Andrea Noè, il più vecchio corridore di quel Giro, grazie ai suoi 38 anni. Brontolo, come viene soprannominato, conservò la maglia nella tappa di Pinerolo, vinta da Petacchi, caratterizzata dalle cadute sull'arrivo per l'asfalto scivoloso: vittima illustre Savoldelli che da li in poi si sacrificò per il compagno Mazzoleni.

Di Luca padrone

Noè cedette la maglia a Di Luca dopo l'arrivo in Francia a Briancon vinto proprio dall'abruzzese, dopo la scalata alla Cima Coppi del Colle dell'Agnello e la scalata all'Izoard. Cronoscalata poi a Oropa, otto anni dopo il successo di Pantani: a imporsi fu Marzio Bruseghin, per la miseria di un secondo su Piepoli. Bruseghin, che in generale già era secondo, accorciò su Di Luca, mentre al terzo posto balzò Andy Schleck. Tappa poi a Bergamo con il Passo di San Marco, salità più lunga del Giro, con i suoi 26,7km. Si impose Stefano Garzelli su Simoni e Bettini. Finalmente arrivarono le Dolomiti. Tappa con arrivo alla Tre Cime di Lavaredo e doppietta Saunier con Riccardo Riccò su Piepoli. Parra e Perez Cuapio, all'attacco con i due, furono terzo e quarto. In generale sempre Di Luca leader, ma crollò Bruseghin, con Eddy Mazzoleni che andò al secondo posto. Ancora Garzelli poi a Lienz, dopo esser partito sul Bannberg e aver ripreso tutti i fuggitivi.

Lo Zoncolan non ferma il Killer

Poi arrivò lo Zoncolan, salita durissima preceduta dal Monte Croce Carnico e dal muro di Tualis: ancora doppietta Saunier, e ancora Piepoli ad accompagnare un suo compagno: dopo Riccò è la volta di Gilberto Simoni, al secondo successo su due arrivi sullo Zoncolan. Cede Mazzoleni, in classifica Schleck e Simoni inseguono Di Luca. Volata di Petacchi poi a Riese Pio X, successo per lo spagnolo Iban Mayo a Terme di Comano, dopo una lunga fuga. La penultima tappa fu la crono di Verona, sul tracciato del mondiale 2004. Vittoria di Paolo Savoldelli e secondo posto per Mazzoleni che scalzò così Simoni dal podio. Di Luca perse da Schleck circa mezzo minuto, ma il Giro fu suo. Nella passerella finale da Vestone a Milano successo di Petacchi, al quinto successo personale. Di Luca-Schleck-Mazzoleni il podio dunque del 2007. Petacchi fu poi squalificato dal Tas per la positività al salbutamolo e condannato a restituire i premi di questo Giro e le cinque tappe vinte: la sua maglia cicliamini passò così a Di Luca. Piepoli fu il degno vincitore della maglia verde, Schleck di quella bianca del miglior giovane.

Tappa per tappa
1a tappa: Caprera - La Maddalena (CRS) Vincitore: Liquigas Maglia Rosa: Enrico Gasparotto
2a tappa: Tempio Pausania - Bosa Vincitore: Robbie McEwen Maglia Rosa: Danilo Di Luca
3a tappa: Barumini - Cagliari Vincitore: Alessandro Petacchi (assegnata a Robert Forster) Maglia Rosa: Enrico Gasparotto
4a tappa: Salerno - Montevergine di Mercogliano Vincitore: Danilo Di Luca Maglia Rosa: Danilo Di Luca
5a tappa: Teano - Frascati Vincitore: Robet Forster Maglia Rosa: Danilo Di Luca
6a tappa: Tivoli - Spoleto Vincitore: Luis Felipe Laverde Maglia Rosa: Marco Pinotti
7a tappa: Spoleto - Scarperia Vincitore: Alessandro Petacchi (assegnata a Thor Hushovd) Maglia Rosa: Marco Pinotti
8a tappa: Barberino del Mugello - Fiorano Modanese Vincitore: Kurt-Asle Arvesen Maglia Rosa: Marco Pinotti
9a tappa: Reggio Emilia- Lido di Camaiore Vincitore: Danilo Napolitano Maglia Rosa: Marco Pinotti
10a tappa: Lido di Camaiore - Santuario della Madonna della Guardia Vincitore: Leonardo Piepoli Maglia Rosa: Andrea Noè
11a tappa: Serravalle Scrivia - Pinerolo Vincitore: Alessandro Petacchi (assegnata a Gabriele Balducci) Maglia Rosa: Andrea Noè
12a tappa: Scalenghe - Briancon Vincitore: Danilo Di Luca Maglia Rosa: Danilo Di Luca
13a tappa: Biella - Santuario di Oropa Vincitore: Marzio Bruseghin Maglia Rosa: Danilo Di Luca
14a tappa: Cantù - Bergamo Vincitore: Stefano Garzelli Maglia Rosa: Danilo Di Luca
15a tappa: Trento - Tre Cime di Lavaredo Vincitore: Riccardo Riccò Maglia Rosa: Danilo Di Luca
16a tappa: Agordo - Lienz Vincitore: Stefano Garzelli Maglia Rosa: Danilo Di Luca
17a tappa: Lienz - Monte Zoncolan Vincitore: Gilberto Simoni Maglia Rosa: Danilo Di Luca
18a tappa: Udine - Riese Pio X Vincitore: Alessandro Petacchi (assegnata a Maximilian Richeze) Maglia Rosa: Danilo Di Luca
19a tappa: Treviso - Comano Terme Vincitore: Iban Mayo Maglia Rosa: Danilo Di Luca
20a tappa: Bardolino - Verona (CRI) Vincitore: Paolo Savoldelli Maglia Rosa: Danilo Di Luca
21a tappa: Vestone - Milano Vincitore: Alessandro Petacchi (assegnata a Maximilian Richeze) Maglia Rosa: Danilo Di Luca

Classifica finale:
1 Danilo Di Luca (Ita) Liquigas in 92.59.39
2 Andy Schleck (Lux) Team CSC a 1.55
3 Eddy Mazzoleni (Ita) Astana a 2.25
4 Gilberto Simoni (Ita) Saunier Duval a 3.15
5 Damiano Cunego (Ita) Lampre-Fondital a 3.49
6 Riccardo Riccò (Ita) Saunier Duval a 7.00
7 Evgeni Petrov (Rus) Tinkoff Credit Systems a 8.34
8 Marzio Bruseghin (Ita) Lampre-Fondital a 10.14
9 Franco Pellizotti (Ita) Liquigas a 10.44
10 David Arroyo (Esp) Caisse d'Epargne a 11.58
11 Emanuele Sella (Ita) Ceramiche Panaria-Navigare a 13.08
12 Paolo Savoldelli (Ita) Astana a 13.30
13 Ivan Ramiro Parra (Col) Cofidis a 14.48
14 Leonardo Piepoli (Ita) Saunier Duval a 17.40
15 Francisco J. Vila Errandonea (Esp) Lampre a 19.13

Classifica a punti:
1 Danilo Di Luca (Ita) Liquigas 130 pts
2 Paolo Bettini (Ita) Quick Step 120
3 Ariel Maximilian Richeze (Arg) Panaria 107

Classifica degli montagna:
1 Leonardo Piepoli (Ita) Saunier Duval 79 pts
2 Fortunato Baliani (Ita) Ceramiche Panaria-Navigare 46
3 Danilo Di Luca (Ita) Liquigas 45

Classifica dei giovani:
1 Andy Schleck (Lux) Team CSC in 93.01.34
2 Riccardo Riccò (Ita) Saunier Duval a 5.05
3 Domenico Pozzovivo (Ita) Ceramiche Panaria-Navigare a 22.00

Classifica squadre a tempo:
1 Saunier Duval in 278.11.31
2 Liquigas a 3.53
3 Lampre-Fondital a 6.06

Classifica squadre a punti:
1 Lampre-Fondital 408 pts
2 Liquigas 364
3 Ceramiche Panaria-Navigare 359


Altre notizie - Giro 2013
Altre notizie
 

BELKIN, VANMARCKE: “CON TRE OMEGA PHARMA NEL FINALE ERA IMPOSSIBILE ANDARSENE”

“Sono molto deluso. Mi danno sempre tra i favoriti, ma alla fine vince sempre qualcun’altro”. Non può...

PRESENTAZIONE FRECCIA DEL BRABANTE 2014

Si apre la campagna delle Ardenne anche quest'anno con la semi-classica De Brabantse Pijl - La Freccia del Brabante ...

PAGELLE PARIGI - ROUBAIX 2014, TOP OPQS - FLOP ITALIA

Niki Terpstra, 10: Sugella la sua già ottima campagna del nord con un successo di quelli che possono cambiarti la carr...

IL DIARIO DI ALAN MARANGONI - VI RACCONTO IL MIO FIANDRE

Se dovessi dire cos'è stato per me il Giro delle Fiandre 2014 cosa potrei dire? Come potrei raccontare ad un appas...

GP DENAIN 2014, LA STARTLIST DEFINITIVA

20 squadre al via del GP Denain 2014. Valida per la Coppa di Francia, la corsa in programma giovedì 17 aprile sar&agra...

CONOSCIAMO MEGLIO... JULIAN DAVID ARREDONDO

Torna la nostra rubrica "Conosciamo meglio". Questa sera abbiamo con noi uno degli atleti che più si è...

VIDEO: FRECCIA DEL BRABANTE 2014

Per coloro che ancora non sapessero il risultato, o semplicemente per coloro che volessero vedere con i propri occhi come son...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy