Giovedì 17 Aprile 2014
CONTINENTAL EUROPA
CHI È STATO IL MIGLIORE SUL PAVÉ
  
  
  
  
  
  
  
  
  

Daily Network
© 2014
CONTINENTAL EUROPA

Presentazione ProRace Berlin 2012

09.06.2012 18:00 di Andrea Sessa  articolo letto 421 volte

Domani è in programma la seconda edizione della ProRace Berlin, da quest'anno sponsorizzata dalla Garmin. La corsa, che ha l'ambizione di entrare presto nel WorldTour, è particolarmente adatta alle ruote veloci come la vittoria dello scorso anno di Marcel Kittel. Questa gara può diventare importante per un paese come la Germania, che negli ultimi anni è praticamente sparito dalla scena internazionale, ma che vuole presto risalire la china. Ventidue sono le squadre presenti, di cui tre WorldTour.

2011 KITTEL Marcel

Assente il campione uscente Kittel, il ruolo di grande favorito spetterà senz'altro ad André Greipel, giunto già ad undici successi stagionali. Il tedesco della Lotto potrà contare sul treno composto da Gregory Henderson, Jurgen Roelandts e Marcel Sieberg, che possono rappresentare alternative di livello assoluto in caso di imprevisti. Le altre due formazioni WorldTour non vorranno stare a guardare: la Katusha potrebbe puntare su Rudiger Selig, che fu quarto qui l'anno scorso, ma schiera al via anche Alexander Porsev e Marco Haller, due corridori molto veloci. La Garmin presenta invece Raymond Kreder, vincitore di tappa al Glava Tour of Norway, e l'esperto Robbie Hunter, protagonista di un buon Giro d'Italia. La nazionale tedesca punta sul campione nazionale Robert Wagner, la cui condizione è però un'incognita dopo alcuni infortuni. Tra gli altri velocisti vanno segnalati Tom Veelers (Argos), la coppia NSP formata da Timo Thomel e Steffen Radochla, l'esperto André Schulze (NetApp), Alexey Markov (RusVelo), terzo l'anno scorso, l'estone Erki Putsep (Alpha Baltic) e i giovani Marko Kump (Adria Mobil) e Fabian Schnaidt (Specialized).

Berlino-Berlino 186.0 chilometri

Il percorso non presenta particolari difficoltà altimetriche: dopo poco più di 100 chilometri, si entra nel circuito finale, di 8800 metri, da ripetere nove volte. Volata quasi scontata, anche se il limitato numero di corridori (solo sei per squadra) potrebbe rendere difficile il controllo della corsa.

Clicca per ingrandire

 


Altre notizie - Continental Europa
Altre notizie
 

BELKIN, VANMARCKE: “CON TRE OMEGA PHARMA NEL FINALE ERA IMPOSSIBILE ANDARSENE”

“Sono molto deluso. Mi danno sempre tra i favoriti, ma alla fine vince sempre qualcun’altro”. Non può...

PRESENTAZIONE FRECCIA DEL BRABANTE 2014

Si apre la campagna delle Ardenne anche quest'anno con la semi-classica De Brabantse Pijl - La Freccia del Brabante ...

PAGELLE PARIGI - ROUBAIX 2014, TOP OPQS - FLOP ITALIA

Niki Terpstra, 10: Sugella la sua già ottima campagna del nord con un successo di quelli che possono cambiarti la carr...

IL DIARIO DI ALAN MARANGONI - VI RACCONTO IL MIO FIANDRE

Se dovessi dire cos'è stato per me il Giro delle Fiandre 2014 cosa potrei dire? Come potrei raccontare ad un appas...

GP DENAIN 2014, LA STARTLIST DEFINITIVA

20 squadre al via del GP Denain 2014. Valida per la Coppa di Francia, la corsa in programma giovedì 17 aprile sar&agra...

CONOSCIAMO MEGLIO... JULIAN DAVID ARREDONDO

Torna la nostra rubrica "Conosciamo meglio". Questa sera abbiamo con noi uno degli atleti che più si è...

VIDEO: FRECCIA DEL BRABANTE 2014

Per coloro che ancora non sapessero il risultato, o semplicemente per coloro che volessero vedere con i propri occhi come son...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy