VERSIONE MOBILE
 Domenica 23 Novembre 2014
ANALISI CORSE
CHI È STATA LA DELUSIONE DELL'ANNO?
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

ANALISI CORSE

Presentazione Tre Valli Varesine 2013

22.08.2013 20:33 di Matteo Caimi  articolo letto 3808 volte

Si conclude domani il Trittico Regione Lombardia con la Tre Valli Varesine 2013, la più importante delle tre prove, di categoria 1.HC. Il tracciato è stato modificato rispetto alla scorsa edizione per tornare ad un collaudato percorso con partenza a Varese ed arrivo a Campione d’Italia, lungo 199 chilometri che non concederanno un solo attimo di respiro. La gara organizzata dalla Società Ciclistica Alfredo Binda di Varese, giunta alla sua 93ª edizione, vede nel suo palmares nomi leggendari del ciclismo tra i quali spiccano Gino Bartali, i tre successi di Fausto Coppi (1941-1948-1955), Eddy Merckx, Fiorenzo Magni, Gastone Nencini, Marino Vigna, fino ai successi più recenti di Francesco Moser (1976-1978) e il poker di Giuseppe Saronni, recordman di successi insieme a Gianni Motta, senza dimenticare i successi di Gianni Bugno e dell’idolo di casa Claudio Chiappucci che si aggiudicò l’edizione 1994 in mezzo ad un mare di folla festante nella pista dello stadio di calcio Franco Ossola dove era posto il traguardo.
Assente il campione uscente David Veilleux (Europcar), il pettorale numero uno sarà indossato dal compagno di squadra Pierre Rolland. Tre le formazioni WorldTour al via, la Lampre Merida, l’Astana e la Katusha, 11 professional ed una sola formazione continental, la Ceramica Flaminia - Fondriest.

ORARIO DI PARTENZA: 11.45

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 16.16 - 16.43

2012 VEILLEUX David
2011 REBELLIN Davide
2010 MARTIN Daniel
2009 SANTAMBROGIO Mauro
2008 GINANNI Francesco
2007 MURRO Christian
2006 GARZELLI Stefano
2005 GARZELLI Stefano
2004 WEGMANN Fabian
2003 DI LUCA Danilo
2002 RATTI Eddy

Difficile trovare un favorito numero uno, anche se il percorso molto impegnativo e la salita finale che porta da Bissone a Campine d’Italia, taglieranno fuori la maggior parte dei corridori dalla lotta per il successo finale. Tra le WorldTour, l’Astana presenta una coppia micidiale formata da Enrico Gasparotto e Fabio Aru, la Lampre - Merida oltre al vice-campione Andrea Palini si presenta con Damiano Cunego, desideroso di riscattarsi dopo un Tour de France negativo, mentre la Katusha punta tutto su Simon Spilak visto che Alexander Kolobnev sembra lontano dalla forma migliore.
Visto il percorso impegnativo, in casa Bardiani-CSF si affidano principalmente a Stefano Pirazzi, supportato da Edoardo Zardini; la Androni potrà contare su diverse opzioni, da Emanuele Sella e Diego Rosa; la Fantini - Selle Italia si affida a Matteo Rabottini; la CCC Polsat spera in un acuto di Davide Rebellin mentre le francesi Europcar e Sojasun punteranno principalmente su Pierre Rolland e Julien El Fares.
A concludere l'elenco dei papabili, i rappresentanti dell'unica continental al via, Ivan Rovny e Davide Mucelli apparsi in discreta forma.

Temporali sparsi. Umidità relativa 64%, possibilità di precipitazioni 50%, vento direzione S agli 8 km/h. Temperatura prevista: minima 14°, massima 29°.

Varese – Campione d’Italia, 199 km

Percorso sicuramente molto impegnativo, caratterizzato da diverse salite, continui saliscendi e con l’ascesa finale posta in prossimità del traguardo che deciderà inesorabilmente le sorti della gara. La carovana partirà da piazza Monte Grappa a Varese e, dopo aver affrontato tre giri di un circuito cittadino che ripercorrerà in parte quello del mondiale di Varese 2008, si dirigerà verso Induno Olona e Cuasso al Monte per affrontare l’Alpe Tedesco (4,5 km con punte al 12%) al chilometro 66 di gara che potrebbe rappresentare un ottimo punto per un attacco da lontano.
Al termine dell’ascesa il gruppo prenderà la direzione per Luino, dove saranno percorsi altri tre giri di 20 chilometri ciascuno, caratterizzati dalla salita che da Luino porta a Dumenza (3 km al 9%). Terminati i tre giri con continui passaggi tra Italia e Svizzera, il gruppo si appresterà a sconfinare per l’ultima volta in terra elvetica per raggiungere Campione d’Italia, al termine della salita che da Bissone porta in centro.





Altre notizie - Analisi Corse
Altre notizie
 

BILANCI 2014, CCC POLSAT-POLKOWICE: PICCOLI PASSI AVANTI

Pian piano il progetto della CCC Polsat-Polkowice sta cominciando a dare i suoi frutti. Se la squadra fa ancora fatica ad...

NERI-ALÉ, QUASI FATTA PER BERTAZZO: SI LAVORA PER AGNOLI

Continua il mercato della Neri - ALÉ. In attesa della fumata bianca per Alessandro Petacchi, che sembra ormai...

PAGELLONE 2014, I-J: IGLINSKIY, IZAGIRRE, JUNGELS

Tempo di bilanci. Per le prossime tre settimane valuteremo, in rigoroso ordine alfabetico, i migliori (ma anche i peggiori)...

PRESENTAZIONE CHRONO DES NATIONS 2014

Corsa unica nel suo genere, anche quest'anno sarà la Chrono des Nations 2014 - Les Herbiers...

TOUR DU RWANDA 2014, LA STARTLIST DEFINITIVA

Parte oggi con un prologo dalla capitale Kigali il Tour du Rwanda 2014. La gara a tappe africana è considerata la...

CONOSCIAMO MEGLIO... ANTONINO PARRINELLO

Per la nostra rubrica Conosciamo meglio abbiamo con noi Antonino Parrinello. Nato a Castelvetrano in Sicilia il 2 ottobre...

VIDEO: CDM KOKSIJDE 2014

Per coloro che ancora non sapessero il risultato, o semplicemente per coloro che volessero vedere con i propri occhi come...
   Spazio Ciclismo Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.